News

In cucina non ho un’illuminazione sufficiente nella zona lavoro, in quanto abbiamo solo il lampadario sul tavolo, come posso rendere l’ambiente più funzionale?

cascata di lampadari venini

Il modo funzionale di illuminare la cucina.

 

In cucina è fondamentale creare i punti luci giusti, nella zona laboratorio e dispensa, quindi dove c’è il lavello, il piano cottura e la zona dispensa e frigo, sarebbe l’ideale realizzare un controsoffitto nel quale incassare dei faretti orientabili, da poter puntare sulle varie zone operative. Altrimenti un’alternativa, per chi non ha il controsoffitto e non vuole realizzarlo, sono le luci sotto pensile o addirittura i fondi illuminati dei pensili cucina, oppure dei fari spot direzionabili.

Invece sulla zona pranzo, la scelta giusta è far scendere un gruppo di lampadari a varie altezze, oppure uno unico grande, che facciano scenografia, in modo che quando si ha finito di lavorare in cucina, si spegne tutta la zona laboratorio e ci si gode solo l’atmosfera che dona il lampadario, magari potendo regolare la sua potenza con un varialuce installato sull’interruttore.

 

Contattateci se avete bisogno di rendere anche la vostra cucina più luminosa e quindi funzionale, così da poter studiare la soluzione migliore adatta alla vostra casa.

CONTATTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top